blog



Postura sbagliata e spalle curve. Gli errori da non fare

Postura sbagliata e spalle curve. Gli errori da non fare

Mai incrociare le gambe da seduti e mai dormire su due cuscini. Tutti i consigli per evitare una postura errata.

La colonna vertebrale presenta tre curvature: la prima a livello del collo, la seconda a livello toracico e la terza a livello lombare, che hanno rispettivamente la funzione di sostenere e ammortizzare il carico della testa e del torace, gli eventuali sovraccarichi esterni e quelli provenienti dall’impatto dei piedi con il suolo.
Per mantenere queste curvature naturali è necessaria una postura corretta. Diversamente, assumere una postura sbagliata, soprattutto se per molto tempo, può generare pressioni e tensioni innaturali a livello muscolare, provocando quindi dolore.

Spesso la postura errata si evince davanti al computer, alla tv, durante la lettura e durante il sonno. Allo stesso modo, anche il semplice stare dritti in piedi e camminare può portare, se non si fa attenzione, alla comparsa di dolore. Molte volte, in assenza di motivazioni patologiche, il dolore alla schiena può derivare semplicemente da cause muscolari.

 

cifosi

Qual è la postura corretta?

Davanti al pc
– Non incrociare mai le gambe perché potrebbe ostacolare la circolazione.
– La corretta distanza dello schermo dal viso corrisponde alla lunghezza del braccio, compresa la mano.
– I piedi devono essere appoggiati sul pavimento, meglio se su un banchetto alto circa 5 cm con i talloni allineati e l’anca flessa a 90° o poco più.

In piedi
– Per un corretto allineamento della colonna vertebrale, è importante appoggiare il peso sul cuscinetto plantare, non sui talloni.
– Tenere i piedi leggermente aperti, all’incirca come l’ampiezza delle spalle.
– Lasciar cadere le braccia in maniera naturale ai lati del corpo.
– Inclinare leggermente il mento per mantenere la giusta posizione della testa, senza spingere in avanti il capo.
– Stare ben dritti con la schiena, rilassare le spalle e spingere indietro addome e glutei.

Mentre si cammina
– Immaginare un libro sulla testa mentre si cammina.
– Scaricare la tensione sui polpacci e molleggiare mentre si cammina, in questo modo sarà possibile togliere pressione dalle fasce posturali, ma anche da spalle e collo.

Durante il sonno
– Evitare materassi morbidi a favore di materassi tendenzialmente più duri.
– La posizione più consigliata dagli ortopedici per dormire è quella supina. Tuttavia, se si preferisce dormire di lato, è consigliabile tenere un cuscino tra le gambe, per mantenere la schiena dritta e allineata, oltre a favorire la circolazione nelle gambe.
– Il cuscino deve essere non molto voluminoso e singolo. Troppi cuscini fanno assumere una posizione innaturale al collo e causeranno problemi di postura e dolori al risveglio.

Altri comportamenti sbagliati
– assumere posizioni inclinate in avanti con le spalle incurvate;
– tenere la testa sollevata o abbassata per lunghi periodi di tempo;
– scivolare in avanti su sedie o poltrone, assumendo una posizione semi-sdraiata;
– guidare l’automobile senza appoggiare la schiena al sedile;
– portare pesi da un solo lato del corpo;
– sollevare i pesi piegando la schiena e mantenendo tese le gambe;
– indossare calzature con tacchi troppo alti;
– tenere il cellulare tra collo e spalla per avere le mani libere.

Lo smartphone incide negativamente sulla postura

In media trascorriamo al cellulare 2 ore al giorno, ma gli under 30 arrivano anche a 4 ore. Ciò provoca un’infiammazione della zona cervicale. È stato ribattezzato text neck, una neopatologia che può portare anche a lesioni da stress o alla cifosi (più comunemente chiamata gobba).
A pagarne è anche l’umore: stare curvi, in particolare, può farci sentire depressi, apatici, poco vitali.
A confermarlo sono anche gli studi dell’Università di Auckland, Nuova Zelanda, che spiegano come coloro che siedono incurvati abbiano poca autostima, siano impauriti e pessimisti. Mentre chi sta in posizione dritta, affronta meglio lo stress.

Guarda il video:Cosa fare se si ha difficoltà a stare eretti con le spalle?


Nessun commento ancora.

Lascia un commento