blog



CSV Computer Vision Syndrome i difetti della vista al computer

CSV Computer Vision Syndrome i difetti della vista al computer

Lavorare o passare troppo ore al computer a quali conseguenze può portare? La nostra vista è in pericolo?

Le famose 8 ore lavorative non hanno mai fatto male a nessuno, ma se queste ore si passano in ufficio, perennemente al pc, senza osservare delle sane abitudini quotidiane, gli occhi potrebbero affaticarsi e portare a fastidiosi difetti della vista.
Bisogna subito chiarire un punto: il monitor di un computer non danneggia la vista. Il problema sono gli effetti collaterali.

CVS Computer Vision Syndrome

La presenza di sempre più lavoratori impegnati ogni giorno davanti a un pc, ha richiamato l’attenzione degli organi sanitari, indicizzando tutti i disturbi dovuti a questo comportamento sotto il nome di CVS Computer Vision Syndrome, in italiano tradotta “sindrome da pc”.
Ne sono affetti 70 milioni di individui in tutto il mondo. Le stime confermano che il numero è destinato a salire, dato che la tecnologia prende sempre più piede, e gli schermi con cui ci s’interfaccia ogni giorno diventano sempre di più (computer, smartphone, tv, tablet, lettori musicali), allargando così il problema non solo ai lavoratori sopra citati, ma a tutti coloro che passano troppo tempo davanti a videoterminali.

Difetti della vista Sintomi

I sintomi dei difetti della vista sono molteplici e possono variare da individuo a individuo, così come non è possibile definire qual è il numero di ore idoneo affinché gli occhi non subiscano affaticamenti.
In generale possiamo elencare i seguenti segnali per i difetti della vista:

  • bruciore e irritazione;
  • lacrimazione;
  • secchezza oculare;
  • affaticamento oculare;
  • mal di testa;
  • dolore oculare;
  • vedere doppio e sfuocato.

Difetti della vista Cause e rimedi

Molto dipende dall’ambiente in cui si lavora, dal monitor utilizzato e dalla postura.
Uno dei fattori più influenti è la luce blu dello schermo, poco naturale e che affatica la vista. Allo stesso modo può essere dannosa la risoluzione non ottimale dello schermo, causa di sforzi visivi, così come muovere continuamente lo sguardo nel ricopiare testi da supporto cartaceo a computer.
Rimediare si può, basta seguire delle regole ottimizzanti:

  • Mantenere una postura corretta, posizionando il centro dello schermo a 15/20° sotto il livello degli occhi, a circa 50/70 cm di distanza.
  • Regolare la luminosità dello schermo in base all’ambiente di lavoro, evitando luoghi troppo bui o con un’elevata illuminazione, sia artificiale che naturale.
  • Pulire con frequenza lo schermo per evitare che macchie e polvere disturbino la lettura.
  • Sbattere gli occhi per permettere la corretta lubrificazione oculare. In media compiamo questa azione 17 volte al minuto, quando siamo davanti al computer si scende a 12.
  • Fare delle pause ogni 20 minuti, anche molto brevi, durante le quali l’unico obiettivo è far riposare gli occhi. Quindi è vietato usare lo smartphone o guardare il pc del collega accanto.

Queste accortezze miglioreranno sicuramente un caso di CVS Computer Vision Syndrome, ma alcune volte non basta, in quanto l’elevata esposizione ai raggi UV durante le ore extra-lavorative, potrebbe accentuare i sintomi e crearne di nuovi. Il continuo bombardamento di raggi UV è una delle cause principali dell’insonnia.

Difetti della vista Consigli

Avvertiti i primi sintomi è bene consultare un oculista e capire se si è di fronte a un affaticamento oppure a un abbassamento della vista. Anche in caso di affaticamento non è da escludere l’utilizzo degli occhiali per computer, quelli chiamati comunemente “da riposo” o “occhiali per computer”, una soluzione molto valida che permetterà di lavorare senza l’ansia giornaliera di doversi stoppare nel bel mezzo delle proprie mansioni.
In virtù di questo è possibile chiedere al proprio ottico delle lenti specifiche antiriflesso, capaci di schermare gli occhi dai raggi UV e prevenire problemi futuri. L’utilizzo degli occhiali non esclude la lista di consigli sopra descritta, è bene seguire ogni accorgimento e soprattutto fare molte pause. Il vostro capo non se la prenderà.

Vuoi sapere di più? Guarda il video: Utilizzo del computer e occi


Nessun commento ancora.

Lascia un commento