blog



Cosa è l’acufene. Definizione e cause.

Cosa è l’acufene. Definizione e cause.

Un rumore continuo nelle orecchie che colpisce il 15% degli italiani. Non esiste una cura, ma il primo passo per uscirne è parlarne con un medico.

Quando si avverte un rumore in un orecchio, o in entrambe le orecchie, anche se dall’esterno non proviene alcun suono, allora si parla di acufene.
Si stima che ne soffra il 10% – 15% degli italiani. Nella maggior parte dei casi viene tollerato, solo in pochi casi porta a complicazioni. Lo stesso livello di gravità non è misurabile scientificamente, in quanto ogni persona può reagire al disturbo in maniera diversa, rendendo i sintomi e le cause una questione prettamente personale.

L’acufene può colpire a qualsiasi età, anche se nei bambini è meno frequente. Vero anche che spesso un bambino con acufene con tutta probabilità potrebbe essere nato con il problema stesso, non sapendo quindi quale è il suo livello di udito ottimale, non saprà neanche riconoscere di essere afflitto dal disturbo.

sindrome di meniere

Le cause dell’acufene

L’acufene è ancora un fenomeno misterioso, per cui le cause sono spesso fonte di dubbio. Tuttavia, i tanti casi analizzati e le analogie riscontrate possono portare a questo elenco:
– riduzione dell’udito nei soggetti più anziani,
– esposizione a rumori forti,
– infezioni delle orecchie e dei seni paranasali,
– problemi cardiaci o vascolari,
– sindrome di Ménière,
– tumori del cervello,
– variazioni ormonali (solo nelle donne),
– problemi tiroidei,
– determinati farmaci.

Molto comune è il suono ripetuto, come un sibilo, che si avverte dopo l’esposizione a rumori forti, ad esempio dopo un concerto. Una lunga esposizione può danneggiare e persino distruggere le cellule dotate di filamenti (le cellule ciliate) che si trovano nell’orecchio interno. Una volta danneggiate le cellule ciliate non possono essere ricostruite o sostituite.

Ad esempio i rumori di 100 decibel percepiti per più di un quarto d’ora possono provocare la sordità, come i rumori di 110 decibel, uditi anche solo per più di un minuto.
Di solito è questa la causa più frequente di acufene.

Altra causa può essere determinata dall’accumulo di cerume. Ogni persona può produrre una quantità diversa di cerume, in alcuni questo può essere eccessivo e non eliminabile attraverso il semplice cotton fioc (che anzi potrebbe peggiorare la situazione).

È quindi consigliabile rivolgersi al proprio medico o a uno specialista, così da rimuovere il cerume in eccesso e constatare se sono presenti ancora i disturbi avvertiti in precedenza.

Infezioni dell’orecchio e sinusiti sono spesso causa di acufeni temporanei, che scompaiono gradualmente con il percorso di guarigione.

Alcuni farmaci possono essere controindicati per chi soffre di acufene, sono infatti chiamati ototossici. Altri invece possono provocare acufene come effetto collaterale.

È molto importante quindi prima di assumere nuovi farmaci, informare il proprio medico del disturbo e cercare di indirizzare la terapia su farmaci alternativi.

Acufene pulsante

Si parla di acufene pulsante quando il disturbo è collegato al cuore, ovvero il rumore avvertito va a tempo con il battito cardiaco.
Questa situazione è ben più rara, e le cause possono essere:
– ipertensione,
– soffio al cuore,
– patologie a carico delle trombe di Eustachio,
– tumore glomico,
– anomalie in una vena o in un’arteria.

Come curare l’acufene

Non esistono cure contro l’acufene. La cura migliore a oggi è saperlo individuare e riferirlo al proprio medico, e se necessario sottoporsi a una visita specialistica. Molte volte l’individuazione del problema scatenante permette di alleggerire i sintomi o addirittura eliminarli col tempo.

Sicuramente è fondamentale anche correggere il proprio stile di vita, eliminando fumo, sale eccessivo, caffeina e cibi troppo grassi.

In ultima battuta, soprattutto nei casi in cui i sintomi sono più accentuati, è opportuno chiedersi quanto l’acufene stia influendo sulla propria quotidianità e quanto la stia limitando (ad esempio incontrare continui impedimenti nell’ascoltare un intero discorso). Non è raro infatti imbattersi in casi di depressione causati dalle difficoltà di comunicabilità.

Guarda il video: Cosa sono gli acufeni e come si curano?


Nessun commento ancora.

Lascia un commento