blog



Congestione: le regole per prevenirla

Mi raccomando, non fare il bagno dopo aver mangiato!. Ebbene si quelle parole, pur definendole assillanti da parte dei nostri genitori, arrivano puntuali a ricordarci che dobbiamo prestare attenzione alla congestione.

La congestione è un vero e proprio blocco della digestione che si verifica quando si va in acqua a stomaco pieno. Entrare in acqua prima di aver digerito, sottopone l’organismo ad un improvviso cambiamento di temperatura. Dopo aver mangiato, infatti, il corpo concentra il lavoro e l’apporto di sangue verso l’apparato digerente e l‘intestino. Se contemporaneamente entriamo in acqua ed effettuiamo uno sforzo, come ad esempio nuotare, il corpo verrà sottoposto ad uno sbalzo termico ed il flusso di sangue già impegnato nel processo digestivo, sarà richiesto anche da quello muscolare. Sarà allora che nessuno dei due sistemi otterrà il flusso di sangue necessario a soddisfare le esigenze dei tessuti, provocando la congestione. Le conseguenze sono uno squilibrio circolatorio e un blocco intestinale. Attenzione, la congestione può presentarsi anche dopo aver bevuto una bevanda troppo fredda.

I SINTOMI DELLA CONGESTIONE

Ecco i sintomi che compaiono in presenza di una congestione. I sintomi si avvertono durante la digestione, nell’arco di 3/4 ore dall’ultimo pasto:

  • Mal di stomaco
  • Dolori addominali
  • Nausea e vomito
  • Bruciori di stomaco
  • Vertigini
  • Annebbiamento della vista
  • Debolezza muscolare
  • Spossatezza
  • Mal di testa
  • Sudorazione e formicolii

COME PREVENIRE LA CONGESTIONE

Di seguito alcune semplici regole da non trascurare se si vuole trascorrere una tranquilla e divertente giornata al mare:

  • Consumate solo cibi freschi e leggeri come ad esempio frutta e verdura;
  • Se fate uno spuntino molto leggero attendete comunque un’ora prima di entrare in acqua;
  • Non bevete assolutamente bevande alcoliche o ghiacciate;
  • Dopo aver mangiato evitate di svolgere attività fisica soprattutto nelle ore più calde;
  • Attendere 2/3 ore prima di tornare in acqua, in modo tale da non disturbare il processo digestivo;
  • Passate le tre ore, rientrate in acqua gradatamente in modo da abituare il corpo alla temperatura dell’acqua;
  • Scegliere per i bambini un pasto leggero e povero di grassi;
  • Bere molta acqua.

Scopri tutti i nostri video


Nessun commento ancora.

Lascia un commento