blog



Colpo di calore e di sole. Quello che devi sapere

Con le temperature elevate di questi giorni, un colpo di calore o di sole è sempre in agguato.

Il nostro organismo, infatti, è dotato di un complesso sistema di termoregolazione che permette di adattarci alle variazioni di temperatura esterna.

Ma come si manifesta il colpo di calore?

Il colpo di calore si manifesta per l’incapacità del nostro organismo a rispondere adeguatamente alle variazioni ambientali, non necessariamente derivanti da una prolungata esposizione al sole, ma provocate da condizioni ambientali di elevata temperatura esterna, ridotta ventilazione e soprattutto elevata umidità, che non consente all’organismo di disperdere adeguatamente il calore corporeo attraverso la sudorazione.

I sintomi più comuni sono:

  • alta temperatura corporea (superiore ai 40 °C);
  • pelle calda e secca con assenza nella maggior parte dei casi di sudorazione;
  • vertigini, agitazione, mal di testa e talvolta perdita di coscienza;
  • respiro accelerato e pressione bassa.

I rimedi

Se vi trovate in presenza di una persona colpita da un colpo di calore dovete innanzitutto portarla in un luogo fresco e ventilato. Per abbassare la temperatura è necessario:

  • alzare le gambe;
  • eliminare gli abiti;
  • immergere la persona in acqua fredda massaggiando la pelle e le estremità oppure esporre la persona a un ventilatore strofinando contemporaneamente la pelle con una soluzione salina alcolica ghiacciata;
  • se possibile, mettere una borsa di ghiaccio sulla testa;
  • portare eventualmente il soggetto colpito in ospedale.

Come prevenire il colpo di sole

  • limitare l’attività fisica nelle ore più calde della giornata;
  • vestirsi in maniera adeguata: in ambienti caldo-umidi indossare abiti larghi e leggeri di colore chiaro;
  • bere abbondantemente prima e durante gli sforzi.

Il colpo di sole, si manifesta invece in seguito ad un’eccessiva esposizione ai raggi solari. Il primo segnale del disturbo è un malessere generale e improvviso a cui seguono mal di testa, sensazione di vertigine, nausea, scarsa sudorazione. La temperatura corporea si alza, mentre la pelle appare secca e molto arrossata. La causa determinante non è, come nel colpo di calore, l’alta temperatura, ma l’azione dei raggi solari e le radiazioni infrarosse e ultraviolette sul capo.

I sintomi più comuni sono:

  • eritema diffuso alle parti esposte al sole con formazione di bolle;
  • eruzioni pruriginose o brucianti nei casi più gravi;
  • occhi arrossati, lacrimazione abbondante;
  • la pelle è calda e sudaticcia e talvolta può comparire la febbre;
  • malessere generale accompagnato da nausea e vertigini.

Cosa fare in caso di colpo di sole:

  • portare la persona colpita in un ambiente fresco e ventilato, farla sdraiare a terra alzandole le gambe;
  • per abbassare la temperatura del corpo si può immergere un lenzuolo in acqua fredda per poi avvolgervi la persona . Se è possibile, è ancora meglio riempire una vasca d’acqua fredda e farvi distendere il colpito. È consigliabile anche una borsa di ghiaccio alle ascelle e alla testa. Se dopo circa mezz’ora la temperatura non scende, è assolutamente necessario trasportare il colpito al Pronto Soccorso. Solo successivamente vanno curate le lesioni della pelle con creme o spray anti-eritema a base di idrocortisone.

Scopri tutti i nostri video

Fonte: angelini.com


Nessun commento ancora.

Lascia un commento